La risposta innovativa e versatile di AlbaComponents

29/04/2020

L'emergenza sanitaria dettata dal nuovo focolaio di Coronavirus (COVID-19) sta interessando tutta l'Italia e il Mondo con riflessi importanti sulle persone e sulle aziende “motore” dell'economia nazionale e internazionale.

Durante lo stop produttivo imposto dalle disposizioni di Legge volte a ridurre la diffusione della pandemia, abbiamo condiviso alcune riflessioni con Franco Ceccato, Owner and Founder insieme a Daniele Gasparotto di Metalmeccanica Alba, azienda a cui fa capo tra gli altri anche il marchio AlbaComponents, specializzato nella progettazione e produzione di componenti per sedie e arredamento nei settori Community, Contract, Office e Home.


L'azienda molto prima del blocco obbligatorio delle attività produttive si è attivata per tutelare innanzitutto la salute dei propri dipendenti, e dell'intera comunità in cui opera, non solo rispettando l'utilizzo in azienda dei dispositivi di sicurezza indicati dal Ministero della Salute ma anche sperimentando da subito modalità di lavoro “nuove” per l'azienda con l'home working.
Questo atteggiamento di tutela è molto coerente con i valori di Metalmeccanica Alba, già da molti anni l'azienda è attenta e attiva in termini di sostenibilità sociale e ambientale. Nonostante l'orientamento internazionale, è infatti molto vicina al proprio territorio e sostiene le iniziative locali, sponsorizzando ad esempio la B1 Ezzelina Volley, comunicando la fiducia che ripone nelle future generazioni, aperte a un Mondo in grado di migliorare sempre.

In secondo luogo l'azienda da tempo si è attivata per tutelare la sostenibilità ambientale, non solo attraverso l'utilizzo di materiali riciclati e riciclabili per la produzione di componenti per sedie, componenti di design per l'arredamento, telai per sedute destinate alla collettività e strutture per tavoli; ma anche ottimizzando i propri processi produttivi mediante l'utilizzo di imballi riciclabili e di luci Led, nell'area magazzino e produzione, per ridurre le emissioni, servendosi inoltre di energia rinnovabile garantita al 60% dall'impianto fotovoltaico di proprietà e riducendo gli scarti produttivi e l'utilizzo di acqua nella produzione.

L'obiettivo AlbaComponents è da sempre contribuire a creare un ambiente sano e virtuoso per tutti.
Ne discende l'estrema coerenza con i valori aziendali della scelta di tutelare da subito la salute di tutti come risposta all'emergenza sanitaria attuale ma non solo.





In queste settimane l'azienda si è attivata per continuare a garantire le attività gestibili a distanza, sperimentando nei diversi uffici lo smart working.
La volontà che ha animato questa scelta è quella innanzitutto di assicurare vicinanza ai propri clienti e dare al tempo stesso continuità ai progetti.
In queste settimane infatti Direzione, Ufficio Tecnico, Ufficio Marketing, Amministrazione, Uffici Commerciali lavorano in home working con grande voglia di fare e responsabilità sociale.

Abbiamo dunque chiesto a Franco Ceccato di raccontarci come questa emergenza ha cambiato e cambierà Metalmeccanica Alba e quali saranno i risvolti su AlbaComponents e più in generale, dal suo punto di vista, nel settore della subfornitura dell'arredo.

Sono emerse riflessioni davvero interessanti, Franco Ceccato afferma:
"La nostra è un'azienda che si contraddistingue da sempre per lo spirito innovativo, come si evince osservando l'offerta di AlbaComponents, che non si limita a proporre al mercato B2B componenti di design per l'arredamento bensì offre vere e proprie soluzioni innovative, funzionali e versatili per i settori Community, Contract, Office e Home.
Tutti i reparti lavorano innanzitutto per garantire proposte sempre differenzianti.
Questo spirito innovativo è stato molto di aiuto in un momento di emergenza, come questo, in quanto ci ha permesso di adattarci velocemente alla nuova situazione sperimentando modalità di lavoro per noi del tutto nuove e con risultati soddisfacenti. In passato in Metalmeccanica Alba non avevamo adottato modalità di lavoro in smart working in quanto non si era rilevata la necessità di farlo. Ora invece, vista la positiva esperienza in home working, reputo che potremmo continuare ad adottarle anche in futuro, in alternanza a giorni di presenza in azienda".

Franco aggiunge:
"Se solo pensiamo ai vantaggi in termini di riduzione del traffico e immagino di impatto ambientale mi sembra davvero un'ottima opportunità per proseguire...
Questa riflessione ne porta con sè un'altra strettamente legata al settore, ossia credo che lo sviluppo di forme di lavoro alternative, notevolmente incrementate ora per rispondere all'epidemia ma che immagino in molte aziende verranno almeno in parte portate avanti anche in futuro, indurrà a accelerare quel fenomeno di contaminazione tra le diverse destinazioni d'uso degli arredi che abbiamo già iniziato a vedere negli ultimi tempi.
Credo infatti che sempre più sfumerà la separazione netta tra Home e Office. I nostri stessi componenti per sedie e arredamento AlbaComponents, nati inizialmente per un ambiente come l'ufficio, troveranno sempre più spazio anche nella casa di tutti noi perfettamente integrati con il resto dell'arredo living grazie allo stile distintivo e soprattutto alle caratteristiche funzionali e versatili che li contraddistinguono”.





Shannon Sadler, designer di fama mondiale e consulente per il marchio AlbaComponents conferma:
"...Credo che molti di coloro che sognavano di lavorare da casa, in queste settimane, si sono resi conto di quanto può essere complesso, bisogna sapersi gestire nei tempi e negli spazi…ci vuole soprattutto uno spazio della casa dedicato, anche piccolino, ma con una buona illuminazione (possibilmente naturale) e il giusto mix di comfort e funzionalità nell'arredo.
E aggiunge: "Sempre più ci sarà la necessità per le aziende e le persone di pensare a come rendere questi luoghi casa-ufficio comodi, confortevoli, produttivi e organizzati... Un'opportunità per i molti che vorranno iniziare a pensarci..."

Abbiamo infine chiesto a Franco Ceccato cosa succederà secondo lui quando questa pandemia sarà solo un ricordo:
"Credo che, passato questo momento di allarme e di profonda e giustificata paura, la socialità tornerà pian piano a far parte della nostra vita e niente sarà più bello che riunirsi attorno a un tavolo per gustare una buona cena in compagnia o per condividere una riunione o incontrare i clienti.
Il nostro obiettivo sarà a quel punto continuare a progettare nuove soluzioni di arredo belle, innovative e versatili".





“Noi di Metalmeccanica Alba, come sempre fanno i veneti e più in generale tutti gli italiani, non siamo soliti piangerci addosso, siamo anzi già pronti a rialzare la testa per ripartire più forti di prima.
Credo che questa emergenza ci abbia insegnato una lezione importante e ci abbia aiutato a ricordare quanto certi valori siano assolutamente prioritari.
Insieme possiamo farne tesoro e perseguire obiettivi ancora più grandi."