Metalmeccanica Alba: un cambio di mentalità

19/10/2021


Nuovi spazi, nuovi obiettivi, nuovo modo di pensare.


Metalmeccanica Alba, presenta il nuovo magazzino automatizzato realizzato in collaborazione con Automha. Un investimento finalizzato ad una maggiore efficienza, con l’obiettivo di liberare spazio per nuove linee produttive, migliorando la gestione della logistica.

Il Giornale della Logistica dedica un approfondimento a questo specifico step nel processo di automazione di Metalmeccanica Alba: “Un investimento che ha visto l’aumento dello spazio, incremento del livello di servizio e riduzione dei tempi. Questi gli obiettivi della riorganizzazione logistica condotta da Metalmeccanica Alba”.
 
Franco Ceccato, socio fondatore di Metalmeccanica Alba: “È nata così l’idea di realizzare un nuovo magazzino, pensato per assorbire con efficienza volumi in aumento e quindi destinato a diventare l’hub logistico di riferimento per la gestione della maggior parte della merce che lavoriamo: componenti, semi-lavorati e prodotti finiti per l’arredamento”.
 
Un progetto che ha visto il coinvolgimento di un grande partner specializzato come AutomhaMetalmeccanica Alba ha trovato in Automha il partner ideale per pensare e realizzare una soluzione complessiva per la movimentazione automatizzata, adatta alle proprie peculiari esigenze di intralogistica”.






L’impianto Authoma per Metalmeccanica Alba

I NUMERI

Altezza: 18.5 m
Pallet totali: 2.280
Codici ospitati: 1.500
Lunghezza 58,7 m
Profondità 15,93 m
In buca: 6.1 m


 
La messa in attività di questo magazzino ha ottimizzato i processi di logistica, sia interna che esterna.
 
Daniele Gasparotto, socio fondatore di Metalmeccanica Alba, su Il Giornale della Logistica, spiega: Il nuovo magazzino garantisce un recupero dello spazio, azzeramento degli errori umani, chiamata delle spedizioni in pochi minuti, maggiore produttività”.